Strumenti  

   

29 Giugno 2015, Santa Maria La Fossa (CE), fine dei lavori del "Centro di educazione e documentazione ambientale" e dell'isola ecologica, sorti in un complesso agricolo confiscato

Lunedì 29 Giugno alle 18.00, in via Vaticale, a Santa Maria La Fossa, in località Ferrandelle, si è tenuta la festa di fine lavori del "Centro di educazione e documentazione ambientale" e dell'isola ecologica, sorti in un complesso agricolo confiscato a Francesco "Sandokan" Schiavone. 
Il Centro sarà gestito da Agrorinasce, in collaborazione con il "Ciram" (Centro di ricerche interdipartimentale per l’ambiente dell’Università Federico II di Napoli), il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali della Seconda Università di Napoli, la Regione Campania, la Direzione Generale dello Studente del Ministero dell’Istruzione "Rete più scuola meno mafia" e con l'Ufficio scolastico regionale. Nell'occasione, Agrorinasce ha dato il via al cantiere per la costruzione di un impianto di biogas di 1 Megawatt per il trattamento dei reflui zootecnici degli allevamenti bufalini, che sorgerà accanto al Centro. L’impianto, realizzato con un finanziamento privato di 9 milioni di euro, è, senza dubbio, uno dei più importanti investimenti su beni confiscati alla camorra in Italia.


Per maggiori informazioni
   

logo miur_url

   

Media Gallery  

   
Copyright © 2017 www.piuscuolamenomafia.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.